Early – Mid ’80s – Bianchi Specialissima – x3 – Superleggera – Campione del Mondo

Tre bellissime Bianchi Specialissima che sembrano uscire dalla macchina del tempo, ripristinate da thebikeplace cercando di rispettare il più possibile il listino dell’epoca. La x3 dal telaio con accorgimenti aerodinamici, curata nei minimi particolari, montata con gruppo SR alleggerito e lucidato a specchio, la Superleggera montata con gruppo sr e la Campione del Mondo montata con guarnitura e deragliatori Nuovo record, freni, pedali e mozzi Gran Sport, Campagnolo naturalmente. A Voi la scelta anche a quei tempi ce n’era per tutti i gusti e per tutte le tasche

 

Annunci

Early ’50 – Masi Milano Woman Superleggera

Commissionata  a Faliero, nei primissimi anni ’50, dal campione della pista Antonio Maspes per la moglie Liliana, questa bellissima bicicletta seppur destinata allo svago racchiude tutta l’esperienza maturata nelle biciclette da competizione del marchio Masi. Riportata al suo aspetto originale dalle mani di Alberto e la cura di Luca si possono notare i particolari che la rendono unica; la congiunzione del nodo sella adattata ad accogliere il solo tubo verticale, le congiunzioni del tubo superiore trasversale, la testa forcella, niente da invidiare a una Speciale Corsa.

 

Telaio – Masi Milano Donna

Cambio – Campagnolo Gran Sport

Mozzi – Campagnolo

Reggi sella – Campagnolo

Freni – Universal

Para catena – Simplex

Manubrio – Cinelli

Sella – Brooks

 

Late ’50 – Early ’60 – Masi Special – restored by Alberto Masi

Bicicletta a cavallo tra gli anni ’50 – ’60 una delle prime Special, con il telaio già descritto in uno dei post precedenti, ora la vediamo completamente montata con i componenti di quel periodo, particolari i mozzi Campagnolo senza scritta record.

Special Guest – Lady e Cioko

 

Telaio – Masi Special

Deragliatore  Ant e Post – Campagnolo Gran Sport

Guarnitura e Serie Sterzo – Magistroni

Mozzi – Campagnolo record prima generazione

Sella – Brooks

Freni – Universal

Piega e Pipa – Ambrosio

 

 

1973 – No Masi Special – Turri Special

Non è una Masi ma una Turri Special, Turri era un ciclista col negozio in sede a Gallarate e da giovane aveva corso in bicicletta,  con una Masi e conosceva bene il negozio e il grande maestro Faliero, non a caso in questa bicicletta si vede tutto quello che è caratteristico di una special, dalle grafiche e colore delle decal alla placca anteriore, dalla testa forcella ai pendenti post, naturalmente tutto con materiale meno pregiato nel tentativo di imitare la grande Special. Così nel 1973 venni in possesso di questa  special regalatami da mio padre e consigliatami nell’acquisto da un mio vicino parente Carugo Umberto  corridore anche lui e guarda caso con una Masi. Adesso dopo circa quarant’anni sono venuto in possesso di una Special del 1970, quella vera, che sto restaurando con l’aiuto del maestro Alberto e non vedo l’ora di metterla assieme alla Turri gelosamente conservata sino ad ora. Morale, non avviene tutto per caso e  i semi anche quelli seminati da altre persone se sono buoni prima o poi germogliano. Non è mai troppo tardi

 

 

 

 

1950 – Masi Speciale Corsa – Rusty

In questo caso il tocco di ruggine e la guarnitura fatta appositamente per Masi aumentano il fascino di questa stupenda Speciale Corsa

Telaio – Masi Speciale Corsa

Cambio – Campagnolo Gran Sport

Mozzi – Campagnolo

Freni – Universal

Piega e Pipa – Cinelli

Sella – Brooks

Guarnitura – Masi

 

 

 

1952 – Bianchi Reparto Corse N°394957 – Fausto Coppi

Cambio – Campagnolo Gran Sport

Pedivelle e Pedali – Bianchi

Guarnitura – TA

Piega – Ambrosio

Pipa – Bianchi

Sella – Brooks

Mozzi – Bianchi

 

1954 – Masi Speciale Corsa – restored by Masi

Sempre dalle mani di Alberto un’altra bella Speciale Corsa

Cambio, Mozzi, Reggisella e Sterzo – Campagnolo Gran Sport

Guarnitura – Magistroni

Piega e Pipa – Ambrosio

Sella – Brooks

Freni – Universal