Early ’60 – Masi Special Pista – Toys

Di solito queste biciclette vengono classificate come pezzi da collezione da mostrare gelosamente agli amici quando vengono a trovarti , o da sfoderare in qualche mostra o appuntamento che rievoca il ciclismo di un tempo, ma a me piace considerarle anche come giocattoli, che a volte trovi nella scatola di montaggio, e non vedi l’ora di tornare a casa per aprirla e rimettere insieme il contenuto, per poi gustartelo tranquillamente seduto sul sofà in soggiorno ritornando un po’ bambino.

 

 

Annunci

1978 – Masi Prestige Speciale Crono

Particolare lavoro di fresatura su mozzi e freni, bloccaggi ruote in titanio

Gruppo – Campagnolo Super Record pat 78

Pipa e Piega – Cinelli

 

1974 – Masi Gran Criterium – restored by Masi

Particolare di questa bicicletta la congiunzione del tubo sella verticale col cuoricino, notare il lavoro di lima

Telaio – Masi Gran Criterium misura 57

Gruppo – Campagnolo Nuovo Record, Guarnitura personalizzata Masi

Pipa e Piega – 3ttt pantografata Alberto Masi

Sella – Cinelli Unicanitor

 

 

 

1946 – Umberto Dei Mod. Super leggero Pista N° 8051 – Raffaele Di Paco

Che dire di questa Dei la bici da pista più Bella che io abbia mai visto potente nel suo acciaio cromato e allo stesso tempo così fine in ogni suo particolare, dalle congiunzioni ai mozzi, dalla piega alla guarnitura, dalle decal a quei tre stupendi colori che richiamano il nostro Paese tutto rigorosamente Dei, tutto rigorosamente fatto a Milano “cun al cor e cun i man” e niente può rappresentarla meglio di una frase che spesso recitava il suo proprietario”Chi vuole arrivare secondo si metta alla mia ruota.”

Telaio – Dei

Guarnitura – Dei

Mozzi – Dei

Piega e Pipa – Dei

Sella – Dei