2016 – Masi 3V Stayer

Telaio su misura, in acciaio senza congiunzioni saldato con sistema fillet brazed, forcella anteriore rovesciata, per specialità dietro motori. Testa forcella Fischer modello a D, pendini carro posteriore da 16, per dare più rigidità e robustezza visto le velocità raggiunte nella specialità. Carro posteriore con piega speciale per poter montare corone oltre i 65 denti. Altro particolare il nodo sella con saldato una semi congiunzione sul posteriore per la predisposizione al montaggio del bullone fissaggio canotto sella, tipo Special,  così da ottenere maggior sicurezza nel servaggio. Misure 53,5 x 56, commissionato da Manuel Cazzaro.

 

2016 – Francesco Moser Va Por La Hora

E’ sempre bello fotografare le bici del passato che hanno fatto la storia, ma quando ti capita di vederle girare con i loro Campioni in sella, in un luogo Magico, come dice una certa pubblicità, ” non ha prezzo”. Questo è successo lo scorso lunedì sulla pista magica del Vigorelli con un parterre di ospiti di eccezione. Grazie al comitato Velodromo Vigorelli e a City Life Milano.

Late ’70 – Colnago Super Pista – Restored

Colnago Super pista fine anni ’70s, particolare tubi carro post con dimensioni più grandi

Telaio – Colnago Super Pista

Gruppo completo – Campagnolo Record Pista

Cerchi – Nisi

Sella – 3ttt

Pipa e Piega – 3ttt

 

Late ’90 – Masi Prestige Stayer

Continuano i test sulla Pista magica del Vigorelli, quale altra occasione per vedere in azione una delle ultime Masi costruite per il mezzofondo, nonostante gli anni la “vecchia signora” d’acciaio ha suscitato emozioni sia agli spettatori che al fortunato ciclista, che appena sceso dal mezzo dopo aver girato alcune tornate alla media dei 75 orari ha chiesto ad Alberto Masi se era possibile costruire ancora un telaio per le sue misure.

1960s – Masi Special Mezzofondo

Bicicletta appartenuta allo Stayer Domenico De Lillo costruita da Faliero Masi.

Nelle gare di mezzofondo ciascun corridore è preceduto da un allenatore in sella ad una motocicletta, questo consente agli atleti, detti “stayer”, di raggiungere velocità molto elevate circa 70-80 km/h sfruttando la scia. Le biciclette sono molto particolari, con ruota anteriore di diametro ridotto e forcella girata al contrario; questo per far stare meglio il corpo del pistard nella scia della moto.

Specieal Guest : Tommaso, nipote del grande Gaetano Belloni detto Tano

 

Late ’50 -Colnago Super Freccia Pista

Una tra le più vecchie e belle Colnago ritrovate ancora nelle sue condizioni di origine, naturalmente ricoperta con un po di patina, particolare la scatola movimento centrale G11 e il vecchio logo Colnago Freccia

 

Collezione L.De Ponti

1957 – Masi Speciale Corsa – Tonino Domenicali

Biciletta Masi Speciale Corsa da pista appartenuta a Tonino Domenicali costruita con tubi Reynolds.

A track’s Masi Speciale Corsa belonged to Tonino Domenicali and built With Reynolds tubes.

Telaio – Masi Speciale Corsa

Guarnitura – Magistroni

Pipa e Piega – Cinelli

Reggisella, Mozzi, Pedali – Campagnolo

Sella – Brooks Professional

Cerchi – Nisi